Curriculum - SITO ELISABETTA GARILLI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Curriculum

Garilli sound project

Garilli Sound Project è un insieme cameristico moderno, creato da Elisabetta Garilli, che si avvale dell’importante collaborazione dell’ oboista Giuseppe Falco e partecipa alla realizzazione di Progetti Musicali con impronta artistica e sociale.
Sound Project crea collaborazioni nazionali e internazionali.
Nasce come gruppo di ricerca musicale specifica per la pediatria e mamme in attesa con l’obiettivo di  comunicare col suono e diffonderne l’importanza della qualità. Per questo è chiamato a creare laboratori specifici per genitori in attesa e percorsi di formazione per operatori  ed educatori.
La sua indole di progetto musicale – sociale, porta il Garilli Sound Project ad affidare ad ogni sviluppo musicale il suo messaggio di incontro con culture e dialoghi interreligiosi.
Porta i suoi  interventi anche in situazioni quali il carcere, l’ospedale, l’orfanotrofio e in situazioni di disagio sociale, lasciando al Suono che racconta la via principale per costruire relazione e ascolto.
Nel 2013 ha creato lo spettacolo legato al percorso "Ninne nanne Nanne nì", interno alla Rassegna Agorà, promossa dal Comune di Verona – Ass.to alla Famiglia, portando sul palcoscenico, insieme ai musicisti, le famiglie che vivono l’esperienza di un ascolto attivo verso la musica e partecipano alla composizione musicale come strumenti con gli strumenti.
Lo spettacolo è poi confluito nell’albo illustrato omonimo, edito da Carthusia nel 2014.
Un percorso analogo ha seguito "Tinotino Tinotina Tinotintintin", albo edito da Carthusia nel 2018, illustrato da Emanuela Bussolati, musicato da Elisabetta Garilli ed interpretato in varie occasioni, fra le quali la rassegna "Ristori Educational" e il Festival "Sketch Symphonies", presso il Teatro delle Voci di Treviso.
Fra i brani in repertorio, la suite "Diritto a rinascere", creata in testimonianza della tragedia di Lampedusa, una rappresentazione musicale che porta a riflettere sul grande tema dei diritti umani e sull’uomo quale cittadino di un mondo che dovrebbe essere per tutti.
La forte indole interpretativa del gruppo cameristico, li porta a realizzare dal 2013 esecuzioni live di colonne sonore, di corto e lungometraggi e illustrazioni in presa diretta.
Dal 2016 l’insieme si esibisce nell’ambito del Cartellone "Ristori Educational" in spettacoli rivolti a scolaresche e famiglie ideati da Elisabetta Garilli nell’ottica della divulgazione della Musica, in dialogo con l’illustrazione, la danza, la narrazione.

Fanno parte del Garilli Sound Project:
Serena Abagnato (illustratrice e scenografa), Costantino Borsetto (percussionista), Giulia Carli (ballerina e danzaterapeuta), Elisa Carusi (clarinettista), Enrica Compri (attrice e cantante lirica), Adolfo Donolato (clarinettista), Giuseppe Falco (oboista), Elisabetta Garilli (compositrice e pianista), Gianluca Gozzi (bassista), Alvise Stiffoni (violoncello).

Ha collaborato per il progetto Ninne Nanne Nanne Nì: Sara Valbusa (vibrafono, glockenspiel, percussioni).
Hanno collaborato per il progetto Mamita: Ilaria Fantin (arciliuto) ed Elena Zavarise (flauto e quena).


 
Torna ai contenuti | Torna al menu