Curriculum - SITO ELISABETTA GARILLI

Vai ai contenuti

Menu principale:

Curriculum

Garilli sound project

Garilli Sound Project è un insieme cameristico moderno, creato da Elisabetta Garilli, che  nato  come gruppo di ricerca musicale specifica per la pediatria e mamme in attesa con l’obiettivo di  comunicare col suono e diffonderne l’importanza della qualità, si è poi specializzato nell’interpretazione di musiche e performance artistiche finalizzate alla divulgazione della musica e alla comunicazione dei linguaggi artistici in contesti dove la sensibilità e l’ascolto rivestano importanza particolare.
La sua indole di progetto musicale – sociale, porta il Garilli Sound Project ad affidare ad ogni sviluppo musicale il suo messaggio di incontro con culture e dialoghi interreligiosi.
Porta i suoi interventi anche in situazioni quali il carcere, l’ospedale e in situazioni di disagio sociale, lasciando al Suono che racconta la via principale per costruire relazione e ascolto.
Ha all’attivo 15 titoli di spettacoli educational tutti ideati e musicati da Elisabetta Garilli e incentrati sul dialogo e la relazione con linguaggi artistici quali la danza, la scenografia, la recitazione, la narrazione e l’illustrazione, in molti casi eseguita in tempo reale dagli artisti coinvolti: è il caso di "Ninne nanne, nanne nì", illustrato in tempo reale da Serena Abagnato e Bimba Landmann, "Tinotino tinotina Tinotintintin" e "Caterina, cammina cammina" illustrati da Emanuela Bussolati, "Fiume Lento" illustrato da Alessandro Sanna, "Apriti Circo", illustrato da Cristina Lastrego.  Con queste finalità, dal 2016 l’insieme si esibisce nell’ambito del Cartellone "Ristori Educational" in spettacoli rivolti a scolaresche e famiglie e in contesti di prestigio quali il Festival "Sketch Symphonies" presso il Teatro delle Voci di Treviso, il Festival "Scrittorincittà" di Cuneo, il Festival "Tuttestorie" di Cagliari, "Buck Festival" di Foggia, "Avventure di Carta" di Galliate (NO), il Festival "Mille e una storia. Mille e un’immagine" di Rimini, il "Festival Biblico" di Vicenza.
Fra i brani in repertorio, la suite "Diritto a rinascere", creata in testimonianza della tragedia di Lampedusa dell’ottobre 2013, una rappresentazione musicale che porta a riflettere sul grande tema dei diritti umani e sull’uomo quale cittadino di un mondo che dovrebbe essere per tutti.

Fanno parte del Garilli Sound Project:
Serena Abagnato (illustratrice e scenografa), Costantino Borsetto (percussionista), Giulia Carli (ballerina e danzaterapeuta), Elisa Carusi (clarinettista), Enrica Compri (attrice e cantante lirica), Adolfo Donolato (clarinettista), Giuseppe Falco (oboista), Elisabetta Garilli (compositrice e pianista), Gianluca Gozzi (bassista), Alvise Stiffoni (violoncello), Rahel-Liis Aasrand (violino).

Ha collaborato per il progetto Ninne Nanne Nanne Nì: Sara Valbusa (vibrafono, glockenspiel, percussioni).
Hanno collaborato per il progetto Mamita: Ilaria Fantin (arciliuto) ed Elena Zavarise (flauto e quena).
Ha collaborato per il progetto Apriti Circo: Dante Borsetto (fisarmonica).


 
Torna ai contenuti | Torna al menu